mercoledì 1 settembre 2010

Il tele-shopping

La mia famiglia si è decisamente evoluta. Ora gli acquisti li facciamo anche via sms. Tutto è nato perché io, non potendo partecipare il più delle volte alle colazioni a base di shopping perché esco di casa per recarmi al lavoro prima che il negozio apra, resto spesso tagliata fuori dalle compere che mia mamma e mia sorella fanno davanti a un buon caffèlatte. Così ci pensa mia sorella a scegliere per me, e mi invia sms mentre sono in viaggio verso l’ufficio, descrivendomi i prodotti online e riportando i rispettivi prezzi. Così, il giorno di inizio della campagna Converse-All Star, su Saldiprivati.it, a casa mia erano tutti preparatissimi. Mentre io armata di cellulare, ho acquistato un paio di scarpe da ginnastica (a cui facevo il filo da un po’) color grigio-beige al costo di 44 euro, direttamente dal treno che mi portava al lavoro: ho inoltrato l’ordine via sms a mia sorella, in pigiama davanti al pc, che (già che c’era) ha comprato un paio di scarpe anche per sé, blu da 42 euro. Per quella particolare vendita infatti, c’era una promozione extra: se la spesa superava i 50 euro le commissioni per la spedizione del pacco, pari a 7 euro, erano azzerate. Un ottimo affare! L’unica cosa difficile è stato spiegare a mio papà che per risparmiare 7 euro ne avevamo spesi 43 in più.

Questo non è stato il mio solo acquisto via sms. Ho comprato anche un paio di orecchini firmati Hello Kitty su Venteprivee.com (da 20,83 euro) e un bracciale, sempre firmato Hello Kitty (al prezzo di 15,83 euro) per la mia amica, che mi ha inviato un messaggino sul cellulare in diretta dall’ufficio, che io (dal treno) ho immediatamente provveduto a inoltrare alla mia preparatissima sorella.

Nessun commento: