lunedì 23 agosto 2010

Le donne amano i diamanti


Fa lo stesso se sono soltanto 13 zirconi incastonati nella pasta di vetro nero di questo pendente da 56 euro. Mi piace e lo ripongo nel mio "cestino" virtuale e poi mi metto alla ricerca di una catenina dove infilarlo.
Quella di cuio nero costa 30 euro, un po' troppo cheap, quella d'oro a 14 carati oltre 2mila euro, troppo cara. Ripiego sulla catenina d'argento da 95 euro. Che manca di chiusura, però. Cerco anche quella e mi accorgo, ahimè, che la più semplice in argento costa quasi quanto il pendente, 46 euro. Ma è niente se penso alle numerose chiusure fantasia a forma di fiore, animale, segno zodiacale, perla eccetera che sono in catalogo. Adesso che ho creato la mia collana, prezzo totale 197 euro, confermo i miei dati, nome cognome e indirizzo e pago con la carta di credito. Il regalo che mi sono fatta è in viaggio e arriverà nel giro di 3-4 giorni. Se poi vorrò farlo, potrò aggiungere altri pendenti selezionati tra le centinaia disponibili in questo negozio virtuale chiamato Trollbeads. Ci sono amiche che hanno creato dei piccoli capolavori acquistando pendenti d'oro, d'argento, di pasta di vetro, murrine, come il mio, o pietre dure. Se ci si iscrive alla newsletter ogni nuova collezione viene annunciata e illustrata con una email. C'è anche una community internazionale, al sito trollbeadsuniverse.com, che è anche in italiano, dove è possibile scoprire anche chi sono i designer dei diversi pendenti e visitare il museo dove si trovano tutte le collezioni precedenti.

Ho scoperto Trollbeads su Facebook con amiche che si raccontano le loro piccole creatività. E ne sono rimasta affascinata, anche se non si spende mai poco. Soprattutto perché la fame vien mangiando, e l'ampia galleria di pendenti, catenine, orecchini, ornamenti e pietre preziose disponibili stimola a provare sempre nuove combinazioni. Per fare acquisti o anche solo per curiosare parto sempre dal sito trollbeads.com, ma c'è anche il distributore italiano perlunica.com, che offre inoltre un elenco di gioiellerie autorizzate. E' chiaro che in gioielleria, però, mancherà la gioia di selezionare tra le centinaia di modelli disponibili e creare da sé. La componibilità è la prima caratteristica di questo sistema inventato a Copenaghen un quarto di secolo fa ed esportato grazie al web in tutto il mondo. Un pendente dopo l'altro, è possibile scatenare la fantasia e creare braccialetti, collane e orecchini incredibilmente belli. Meno interessanti, a mio avviso, gli anelli. Ci sono poi le occasioni di eBay dove un pendente può costare solo qualche euro oppure le collane già bell'e fatte da centinaia di euro della gioielleria Bonori di Sestriere, che le propone anche online.

venerdì 6 agosto 2010

Comprare online. I primi passi



Come si fa a spuntare l’offerta migliore durante i saldi? Il trucco (che ogni donna conosce) è quello di correre nel negozio oggetto di interesse già la prima mattina (meglio se di buon ora) e cercare di accaparrarsi quel maglioncino su cui avevamo messo gli occhi, prima che lo faccia qualcun altro, pena non trovare più la taglia o il colore preferito. Su internet, è un po’ la stessa cosa. Primo, perché le vendite nei temporary shop di siti come Privalia, VentePrivee o SaldiPrivati restano online al massimo due o tre giorni. Secondo, perché il campionario di taglie e articoli non è illimitato, e può capitare di ritrovarsi alle 9 di sera con la carta di credito saldamente ancorata in una mano, a sfogliare pagine e pagine di abiti che sotto all’indicazione del prezzo super scontato riportano in rosso la scritta “esaurito” (nelle immagini, la pagina d'iscrizione al club SaldiPrivati.it e Privalia.it).

Meglio dunque connettersi di prima mattina, appena il negozio apre. A casa mia facciamo così, ma solo se c’è una vendita che ci interessa. Già il giorno prima, infatti, noi sappiamo cosa ci sarà online a partire dalle 7 della mattina dopo, grazie alle mail di invito che ci arrivano giornalmente e che riportano la descrizione di tutte le nuove vendite in arrivo, con tanto di trailer video che illustra alcuni dei prodotti che saranno messi in vetrina. In questo modo possiamo farci un’idea preventiva e decidere anticipatamente se è il caso di appostarci in prima fila davanti al negozio al momento dell’apertura sgomitando per entrare, oppure no.

Ovviamente non tutti possono vedere queste anteprime, che sono invece riservate solo alla ristretta élite di appartenenti al club. Ecco perché le mie amiche hanno dovuto iscriversi a tutti i siti in questione, pur comprando per procura attraverso me.

Iscriversi è molto semplice: basta compilare gli appositi form online inserendo tutti i propri dati, indirizzo e-mail compreso, scegliere una password e dare il consenso al trattamento dei dati personali. Per trovare i moduli di iscrizione è sufficiente inserire il nome del sito in un apposito motore di ricerca, e cliccare sul primo risultato che compare. Ad ogni modo, per chi non li trovasse, ecco i link dei form: Privalia.it, Saldiprivati.it e Venteprivee.com.

A quali iscriversi? Meglio a tutti e tre. Spesso infatti capita che le stesse vendite a rotazione si presentino su tutti e tre i siti di e-commerce, a distanza di poche settimane. Così, se per caso non si riuscisse ad acquistare la prima volta, ci si può sempre riprovare!