giovedì 20 maggio 2010

EduCare: la consapevolezza di conoscere la banca e la sua terminologia.


Il mondo delle banche molto spesso utilizza una terminologia troppo spesso specialistica e per non perdersi d’animo e comprenderne il significato preciso delle parole e delle sigle, occorre molto spesso ricorrere a dizionari tecnici e specialistici o per lo meno si rende necessario il ricorso ad Internet e ai suoi motori di ricerca. In molti casi queste sono le strade sufficienti per orientarsi nella giungla dei termini, delle sigle o dei nomi utilizzati dalle banche per esprimere un concetto, per presentare un prodotto o per offrire più servizi. Senza andare lontani, quanto sanno cosa significa realmente Trading? Oppure cos’è il TAEG? Oppure ancora che differenza c’è tra carta di debito o la carta di credito? Quanti sanno cosa è e come funziona una carta prepagata? Quanti sanno cosa significa RID, che acronimo è? Cosa significa carta revolving? Moltissimi esempi analoghi si potrebbero fare, è sufficiente vedere un sito di una banca o leggere i fogli informativi di un determinato prodotto e/o servizio bancario per rendersi conto di quello che dovremmo sapere per avere le idee più chiare ed avere in pugno un bagaglio di conoscenze necessario per essere maggiormente consapevoli di cosa si può fare con una banca per fare in modo di non avere sorprese o dubbi. Addirittura ci sono cose che facciamo inconsapevolmente, ma non abbiamo in chiaro il reale significato: un esempio per tutti può essere l’IBAN, quante volte ce lo hanno chiesto? Ma cosa vuol dire IBAN?. Perché è stato sostituito all’ABI, CAB, CIN e Numero di Conto Corrente?
A questi interrogativi ed altri più profondi cerca di dare un risposta la lodevole iniziativa della Banca Nazionale del Lavoro BNL del Gruppo BNP Paribas con una serie di corsi chiamati “EduCare” che si prefigge lo scopo di rendere consapevoli gli utenti all’utilizzo degli strumenti bancari e di acculturare e avvicinare le persone verso il mondo economico, finanziario, monetario, bancario e mutualistico.
La sezione “Conta su di te” sono dei quiz a selezione su 6 differenti argomenti: Investimenti, Finanziamenti, Monetica, Vado a studiare fuori, Pensare alla pensione, Vivi la Banca comodamente. Si tratta di domande generiche ma non troppo in cui è necessario dare una risposta tra un elenco di quattro risposte possibili; quiz di autovalutazione che consentono di essere consapevoli del proprio livello di preparazione su questi argomenti, e di valutare o meno se frequentare o meno i corsi fatti all’interno delle numerose filiali che BNL ha sparso lungo il territorio nazionale.
Ancora più interessante è la voce “Corsi” in cui per ciascuno dei 6 suddetti argomenti, sono inclusi sulla parte destra delle annotazioni sviluppate a proposito delle varie tematiche. Ad esempio alla voce Investimenti è possibile leggere e stampare appunti sui seguenti argomenti: Investire in maniera consapevole, Tutti i rischi di un investimento, Fattori di mercato: come impattano sugli investimenti, ABC Fondi comuni di investimento, Glossario investimenti (A-L), Glossario investimenti (M-Z), Differenza tra un fondo e una gestione patrimoniale, Regime fiscale dei fondi di diritto italiano, I vantaggi dei fondi immobiliari, Regime fiscale dei fondi immobiliari. Questo è l’elenco degli articoli sviluppati sugli investimenti; analogo discorso vale per i restanti argomenti.
Seguendo i corsi si acquisisce una maggiore consapevolezza e una maggiore disinvoltura nell’affrontare prodotti bancari e stabilire con efficacia quale si adatta meglio alle esigenze dell’utente.
Come abbiamo visto, anche attraverso una banca è possibile coinvolgere le persone per renderle più competenti e meno soggetti a truffe e inganni. Questo è da annoverare come fattore culturale aggiunto che una banca può e dovrebbe offrire sempre. Segnaliamo ancora una volta purtroppo, la scarsa attenzione rivolta alle persone diversamente abili che potrebbero trovarsi in difficoltà da questo sito e dalle numerose animazioni presenti.

Nessun commento: