martedì 16 febbraio 2010

Prepagate: le nuove card di Carife e Banca delle Marche


Una nuova prepagata: è la numero 28 nell'elenco di prepagate monitorare da Of (vedi in prepagate@confronto). E' la CarifePay, una card Visa electron con microchip, rircaricabile, utilizzabile anche online oltre che nei negozi e per prelevare contante anche all'estero. La ricarica avviene oltre che alla filiale ovviamente via web dall'home banking della banca, Web@CARIFE. Una carta con tutti gli optional migliori: sms alert (da abilitarsi solo in filiale), interrogazione del saldo e dei movimenti oltre che dal web anche via sms o telefono. Ricarica anche agli sportelli ATM della banca o anche presso tutti i bancomat abilitati al circuito QuiMultiBanca (in questo caso si ricarica da un'altra carta di credito o debito). Non c'è bisogno di avere un conto corrente, e, anche se non dispone di Iban proprio come un conto, ha un Iban di servizio valido per tutte le carte. In questo caso quindi è ricaricabile da qualsiasi conto corrente. Non si puo' richiedere online, bisogna andare in filiale e costa 5 euro una tantum. Le ricariche dall'online sono gratuite, gli altri costi variano a secondo del contratto (indicativamente la ricarica da web è gratuita, quella in filiale costa un euro e 50). Inoltre, la carta può essere riempita fino a 10mila euro con nessun limite d'importo di ricarica. Ha validità quinquennale. Può essere rilasicata anche ai minorenni (ma occorre la firma di un genitore o un tutore). Tutto fa intendere che le prepagate avranno sempre maggiore successo e che via via almeno per alcune fasce di popolazione sistituiranno in toto il conto corrente.


La numero 29 si chiama MY ed è emessa da Banca delle Marche con MasterCard. E' dedicata a un pubblico di giovani dai 14 ai 30 anni, una fascia di non bancarizzati che possono iniziare così a conoscere la banca e anche altri prodotti della serie MY. Lo spot è pensato, proprio per loro (Guarda qui).
Quanto costa e cosa può fare: intanto ricaricarla è molto facile. Non solo ci sono le modalità base, in filiale (ricarica gratuita), dall'online e allo sportello ATM (ma da altra card Cartasì). Questa nuova prepagata si può ricaricare anche con un semplice SMS. In questo caso il servizio è sempre quello di Cartasì e costa 2 euro. Per averla bisogna andare in filiale e lasciare 5 euro una tantum. Le ricariche sono tutte gratuite ad eccezione di quelle via SMS o al bancomat che costano sempre 2 euro. Il prelievo costa 1 euro presso gli sportelli della banca, 2 euro presso quelli di altre banche. E' tra le carte più vantaggiose in elenco attualmente.

Nessun commento: